La rete Adessonews è un aggregatore di news è pubblica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana.  Puoi richiedere la rimozione o inserimento degli articoli  in qualsiasi momento clicca qui.  Al termine di ciascun articolo puoi individuare la provenienza.

Cerca: Agevolazioni Finanziamenti Norme e Tributi sulla rete ADESSONEWS

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
#adessonews
Nostri Servizi

Prima casa agevolazioni per i giovani

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi Difesa fiscale - Tutela del patrimonio personale Trattative saldo e stralcio e procedure sovraindebitamento Acquistiamo o vendiamo il tuo immobile ed estinguiamo il debito

Operativi su tutto territorio Italiano

 

Acquisto prima casa: le agevolazioni per i giovani che richiedono un mutuo

Nella Legge di Stabilità 2017, per quel che riguarda l’immobile di residenza, numerose sono le agevolazioni confermate a favore di chi vuole comprare casa, ristrutturare o migliorare l’efficienza energetica, con particolare attenzione alle giovani coppie e alle famiglie in difficoltà.

Per cercare di agevolare soprattutto le giovani coppie, il Governo ha messo a disposizione un Fondo di Garanzia, tramite il quale permette di far credito e di concedere garanzie a favore delle giovani coppie e delle famiglie in difficoltà per l’acquisto della prima casa e per la stipula del mutuo ipotecario, per il triennio 2014 – 2017.

Il fondo copre il 50% delle somme richieste per aprire il mutuo.

Agevolazioni per giovani sulla prima casa

Il limite dell’ammontare del mutuo è di 250 mila euro e deve essere relativo all’acquisto di immobili non di lusso da adibire a prima casa.

Può essere utilizzato anche per l’acquisto della prima casa con interventi di ristrutturazione e per il miglioramento dell’efficienza energetica.

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi Difesa fiscale - Tutela del patrimonio personale Trattative saldo e stralcio e procedure sovraindebitamento Acquistiamo o vendiamo il tuo immobile ed estinguiamo il debito

Operativi su tutto territorio Italiano

 

Cos’è il Fondo di garanzia prima casa 2017?

Il Fondo di garanzia prima casa 2014-2017 è stato istituito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze con la legge 147 del 27 dicembre 2013, in sostituzione del Fondo Giovani Coppie del Fondo Casa, per agevolare tutti coloro che desiderano comprare casa ma non hanno le garanzie economiche richieste dagli Istituti di credito.

Il Fondo è stato predisposto per quattro anni, dal 2014 al 2017, e ammonta a 670 milioni di euro più i contributi di Regioni, Enti pubblici e privati.

Prima casa giovani: lo Stato fa da garante

I vantaggi sono notevoli: oltre all’agevolazione sull’acquisto della prima casa o sugli interventi di ristrutturazione e di potenziamento dell’efficienza energetica, è prevista l’applicazione di tassi di interesse ridotti, rinegoziati e fissati dall’Istituto di credito.

Inoltre, nel caso in cui subentrino delle difficoltà economiche momentanee, il beneficiario del Fondo di garanzia può sospendere per un periodo di tempo non superiore ai 18 mesi il pagamento dell’importo e il Fondo copre il mutuo per i prolungati ritardi nel pagamento delle rate.

Fondo di garanzia prima casa 2017: chi sono i beneficiari?

Il Fondo di garanzia prima casa 2017 per l’accesso al mutuo e al credito bancario può essere richiesto nel rispetto di determinati requisiti:

– il richiedente non deve risultare, alla data di presentazione della domanda di mutuo, proprietario di altri immobili idonei all’uso abitativo, salvo quelli di cui abbiano acquistato la proprietà per successione e che siano in uso a titolo gratuito a genitori o fratelli;

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi Difesa fiscale - Tutela del patrimonio personale Trattative saldo e stralcio e procedure sovraindebitamento Acquistiamo o vendiamo il tuo immobile ed estinguiamo il debito

Operativi su tutto territorio Italiano

 

– l’immobile deve essere situato sul territorio nazionale e non deve essere nelle categorie di case di lusso.

Agevolazioni prima casa: chi sono i beneficiari

I beneficiari sono:

• giovani coppie: sposate o conviventi ma in cui almeno uno dei due componenti abbia un’età inferiore ai 35 anni;

• nuclei familiari con un solo genitore: non coniugato, separato, divorziato o vedovo, con almeno un figlio minorenne a carico;
• lavoratori under 35 atipici;
• inquilini che vivono in alloggi di proprietà degli Istituti Autonomi Case Popolari.

Fondo garanzia prima casa: come fare per richiederlo?

Prima di presentare domanda per accedere al Fondo di garanzia prima casa 2017 bisognerà prendere visione di quali sono le banche che hanno aderito all’iniziativa.
La banca presso cui si richiede l’apertura del mutuo ipotecario deve essere tra quelle aderenti all’iniziativa del Governo.
L’elenco degli Istituti di credito può essere reperito sul sito della Consap.

Per essere ammessi al Fondo di Garanzia per la Casa e accedere quindi alle agevolazioni previste, è necessario compilare una domanda su apposito modello che deve essere inviato online insieme alla documentazione richiesta.

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi Difesa fiscale - Tutela del patrimonio personale Trattative saldo e stralcio e procedure sovraindebitamento Acquistiamo o vendiamo il tuo immobile ed estinguiamo il debito

Operativi su tutto territorio Italiano

 

Il modello per la domanda di agevolazioni sull’acquisto della prima casa giovani coppie è stato pubblicato sul sito ufficiale del Dipartimento del Tesoro: Domanda di accesso al Fondo di garanzia per la prima casa.

Ricevuta la documentazione, la banca o l’intermediario provvede a inviare online la domanda al Gestore del Fondo per la Casa.
Alle richieste di attivazione del Fondo di Garanzia inviate dalla banca viene attribuito un numero di protocollo progressivo secondo l’anno, il mese, il giorno, l’ora e il minuto di arrivo della richiesta, al fine di determinare la precedenza di diritto all’accesso alle agevolazioni in caso di scarsità di fondi.

Compilazione modello per il Fondo di Garanzia

Entro 15 giorni lavorativi, la banca comunica ai richiedenti l’avvenuta ammissione alla garanzia del Fondo, oppure, la non ammissibilità della domanda nel caso in cui le disponibilità economiche del fondo fossero esaurite.

Se l’esito della domanda è positivo, il richiedente avrà diritto di accedere al Fondo per la Casa ed entro 30 giorni lavorativi verrà erogato il mutuo e partirà la garanzia dello Stato.

Dobbiamo ricordare però che la banca non è obbligata ad accettare la domanda: rimane infatti sempre libera di erogare o meno il mutuo.

Agevolazioni mutuo prima casa under 35

Vediamo nel dettaglio le caratteristiche dei mutui per l’acquisto della prima casa a favore dei giovani.

Per le banche i giovani sono considerati tra le categorie maggiormente a rischio poiché non possiedono una elevata capacità di risparmio ne hanno un curriculum creditizio tale da poter dare prova di un grado medio o alto di affidabilità.

Prima casa giovani: le banche

Queste premesse portano solo alcuni istituti di credito a prevedere servizi e tipologie di mutuo dedicate proprio ai giovani. Indipendentemente dalla banca proponente, comunque, i mutui per i giovani presentano caratteristiche comuni:

– una durata non inferiore ai 25 anni, fino ad arrivare a un massimo di 40 anni;

– limite di età fissato a 35 anni;

– l’importo che viene erogato, generalmente, non supera il 90% del valore dell’immobile o del suo prezzo di vendita;

– l’immobile oggetto del mutuo, sia nuova costruzione che già esistente, deve essere sul territorio nazionale e non deve essere tra le categorie di abitazioni di lusso;

– l’esistenza di agevolazioni che possono riguardare i tassi massimi applicati, e l’eventuale eliminazione di alcuni costi legati alla gestione della pratica.

Cosa è il MUTUO 100?

In merito al valore del mutuo massimo erogabile, il Comitato Interministeriale per il Credito e il Risparmio ha stabilito che il mutuo concesso da una banca per l’acquisto di un immobile non deve superare l’80% del suo valore, detto loan to value.

Sussistono però delle condizioni particolari rispetto alle quali è concesso l’ottenimento di un loan to value superiore per finanziare, ad esempio, l’intero valore dell’immobile.

Prima casa: tassi agevolati per i giovani

In alcuni casi, la percentuale finanziata può arrivare fino al 100%, se il debitore presenta determinati requisiti e se è in grado di presentare delle garanzie aggiuntive.

Oltre all’ipoteca iscritta sull’immobile, potrebbe essere richiesta l’apertura di una fideiussione, garanzia in grado di coprire la quota del 20% del valore del finanziamento che eccede il limite dell’80% stabilito dalle norme che regolano il mutuo fondiario.

La banca può richiedere, in alternativa alla fideiussione, che il debitore costituisca un pegno su titoli di Stato per un valore corrispondente al 20% del finanziamento concesso.

Dobbiamo inoltre considerare che un mutuo per l’intero valore dell’immobile presenta sicuramente per la banca un rischio maggiore; questo porta inevitabilmente ad avere dei tassi di interesse e degli spread applicati al prestito più elevati.

A seguito della sottoscrizione del contratto di finanziamento e della stipula dell’atto di mutuo di fronte al notaio , si dà avvio all’ammortamento del prestito.

A seconda degli accordi stipulati con la banca creditrice, il rimborso può avvenire con l’applicazione di un tasso di interesse fisso, variabile o misto.

Source

Finanziamenti - Agevolazioni - Norme - Tributi Difesa fiscale - Tutela del patrimonio personale Trattative saldo e stralcio e procedure sovraindebitamento Acquistiamo o vendiamo il tuo immobile ed estinguiamo il debito

Operativi su tutto territorio Italiano

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: